Innovazione sociale e sviluppo delle conoscenze

Condividi
Stampa
Invia

La fase di infrastrutturazione dell’ecosistema dell’innovazione sociale torinese non si è ancora compiuta, ma sta progredendo, e deve essere oggetto di manutenzione continua.

La Compagnia di San Paolo estende lo sguardo ad altri territori con la consapevolezza che la generazione di innovazione sociale si localizza prevalentemente in ambiente metropolitano. Anche grazie all’impulso della Compagnia, insieme a un “ambiente relazionale” dell’innovazione sociale torinese, si sta formando un embrione di “grass-root policy community” in grado di dare una maggiore consapevolezza all’ecosistema.
Oltre al sostegno dei luoghi di accelerazione di cultura, impresa e incubazione sociale, può essere riconosciuta più attenzione diretta alle start up sociali (o in generale all’impresa sociale dinamica), con strumenti erogativi, di investimento (seed money) o ibridi.

Nel quadro dell’ecosistema torinese, la Compagnia si è fatta facilitatore dell’insediamento di Nesta (nella forma di fondazione di diritto italiano Nesta Italia) uno dei più importanti centri globali di innovazione sociale. Ciò rappresenta una forte opportunità per arricchire con un componente di pregio l’infrastrutturazione del sistema torinese; innalzarne la reputazione italiana e europea; integrare le progettualità della Compagnia con l’expertise di Nesta.
La Compagnia contribuisce inoltre alla vita di alcune agenzie di ricerca senza fini di lucro tramite il sostegno sistematico alla loro attività istituzionale.

Nel 2018 è possibile che venga emanato un bando sperimentale per progetti di ricerca a rilevanza territoriale da parte di gruppi di giovani ricercatori, in relazione con le specifiche attività della Compagnia nell’area Ricerca.

Video - SocialFare