Bando Open

Condividi
Stampa
Invia

OPEN 2016 è il bando della Compagnia di San Paolo a sostegno di iniziative, strategie e modalità organizzative per rendere il pubblico protagonista dell’offerta culturale.
Obiettivo di OPEN 2016 è far emergere e valorizzare progetti innovativi di Audience Engagement: non solo contenuti culturali stimolanti e attrattivi, ma anche pratiche e sperimentazioni mirate a cercare nuovi pubblici e soddisfare al meglio le esigenze dei pubblici esistenti, instaurando un rapporto di coinvolgimento attivo tra creatori e fruitori, tra offerta e domanda.

Si rivolge alle organizzazioni più innovative nel campo della cultura: operatori di varia natura, aperti alle nuove modalità di fruizione e di engagement, alle sfide del digitale e alla ricerca di nuovi pubblici.

I NOSTRI APPUNTAMENTI

Appuntamento Torino Bando Open
appuntamento Genova

Come faccio a candidarmi al Bando?

Per candidarsi al Bando si deve utilizzare la proceduta ROL, richiesta on line, nella sezione “Contributi” del sito della Compagnia, accedendo alla modulistica per i contributi ordinari, come specificato nel testo del bando.

Quali sono i passaggi importanti della procedura?

La denominazione dell’iniziativa dovrà iniziare con “Bando Open” e proseguire con il titolo del progetto. Poi, oltre alla corretta e completa compilazione di tutti i campi richiesti ,nella “scheda iniziativa”, pagina 2/8, nel campo “In che ambito di interesse si inserisce la vostra iniziativa?” è necessario selezionare come settore “Innovazione Culturale” e come filone “Partecipazione e inclusione culturale”.

Fino a quando è possibile candidarsi al Bando?

E’ possibile candidarsi fino al 15 luglio 2016.

Quando saprò se la mia proposta è stata selezionata?

L’esito della selezione sarà reso pubblico entro il 31 ottobre 2016.

Sono un professionista in ambito culturale, posso candidarmi al bando? 

No. Al bando sono ammessi esclusivamente enti non profit (associazioni, fondazioni, cooperative dello spettacolo, dell’informazione e del tempo libero, etc…) e enti pubblici. La Compagnia di San Paolo non può erogare contributi a persone fisiche, società commerciali e enti con fini di lucro.

Rappresento un’associazione con sede legale in una regione diversa da quelle citate ne bando. L’ente può candidarsi al bando?

Sì, purché il progetto presentato e le azioni previste (e su cui si richiede il contributo) si realizzino in Piemonte, Liguria o Valle d’Aosta

Nella quota di cofinanziamento richiesto, può essere compreso il controvalore del tempo lavoro del personale dipendente?

Il tempo lavoro del personale dipendente non può rappresentare una fonte di cofinanziamento, dal momento che non si tratta di una risorsa specificatamente indirizzata alla realizzazione del progetto.

Invece, il costo di collaborazioni professionali da avviarsi poiché specificatamente indirizzate alla realizzazione del progetto possono essere considerate come parte del cofinanziamento.

Nella quota di cofinanziamento può essere compreso il controvalore dell’eventuale lavoro di volontari?

Per quanto concerne il lavoro volontario, gli eventuali rimborsi spese devono essere calcolati come costi, ma un’ipotetica traduzione monetaria del valore del lavoro volontario non è ammessa come voce di cofinanziamento.

Nel caso un ente abbia ricevuto contributi per realizzare iniziative che sono parte del progetto presentato alla Compagnia, esse possono essere considerate quali quote di cofinanziamento?

Sì. Tutti contributi che consentono di realizzare azioni previste nel progetto, o parte di esse, sono considerate parte del cofinanziamento.

Siamo un’associazione costituita nel 2015 e che quindi non dispone dei bilanci consuntivi degli ultimi 2 anni. Come devo fare per compilare la sezione bilanci della “scheda ente”?

Al momento dell’inserimento della data di costituzione dell’ente (step 3/20), il sistema ROL (allo step 14/20) chiederà conferma sulla disponibilità o meno dei bilanci consuntivi degli ultimi due anni. Rispondendo negativamente, il sistema renderà non compilabile le tabelle sui bilanci consuntivi. Resta obbligatoria la tabella del bilancio preventivo.

Nella parte allegati in cui è obbligatorio  caricare in formato digitale il documento di bilancio, vi preghiamo comunque di inserire un documento preconsuntivo relativo alla situazione economico-finanziaria dell’ente al 31/12/2015.

E se ho bisogno d’aiuto?

Per ulteriori informazioni sul bando puoi scrivere a innovazioneculturale@compagniadisanpaolo.it

Per problemi sulla compilazione della richiesta on line, puoi scrivere a assistenzarol@compagniadisanpaolo.it

Approfondisci il tema dell’audience engagement: due best practice italiane.


Intervista a Luca Ricci per Kilowatt festival

Intervista a Ciccio Mannino per Officine Cultura di Catania