Linee Guida 2012 per iniziative in ambito carcerario

Condividi
Stampa
Invia

Scadenza il - chiuso

LINEE GUIDA 2012 PER LA PRESENTAZIONE DI RICHIESTE DI CONTRIBUTO PER INIZIATIVE IN AMBITO CARCERARIO

 

Le linee Programmatiche 2012 nell’ambito delle Politiche Sociali confermano l’impegno della Compagnia di San Paolo a sostenere progetti che prevedano attività dentro e fuori il carcere, orientate al miglioramento delle condizioni dei detenuti e alla promozione del loro reinserimento nella società e nel mondo del lavoro. Al fine di permettere un’analisi istruttoria comparativa ed una migliore valutazione finale delle proposte in tale ambito, la Compagnia ha deciso anche per il 2012 di adottare Linee Guida di seguito dettagliate.

 

Finalità degli interventi

Le richieste di contributo dovranno riguardare progetti che – privilegiando la finalità riabilitativa della pena secondo quanto indicato dal dettato costituzionale – rientrino nei seguenti ambiti:

 

  • miglioramento della qualità della vita in carcere anche in riferimento agli aspetti aggregativi e socializzanti;
  • promozione e educazione al lavoro e allo studio all’interno del carcere;
  • inserimento sociale e lavorativo di detenuti in uscita dal carcere.

 

Scadenza di presentazione delle richieste

La presentazione delle richieste di contributo dovrà seguire le nuove procedure on line (attive dal 1° gennaio 2012 per ogni tipo di richiesta alla Compagnia) indicate nella sezione “Contributi” del sito Internet. La scadenza per la presentazione è venerdì 13 luglio 2012, termine riferito alla ricezione della copia cartacea sottoscritta prevista dalla suddetta procedura.

L’esito dell’istruttoria e le deliberazioni in merito verranno pubblicate sul sito della Compagnia entro il 30 novembre 2012 e successivamente comunicate ai soggetti interessati.

 

Soggetti e ambito territoriale

Verranno prese in considerazione le richieste provenienti da soggetti ammissibili secondo il regolamento vigente (enti pubblici e entiprivati non profit quali associazioni, enti religiosi, cooperative sociali, ecc.) e riguardanti attività da realizzare sul territorio della regione Piemonte e dell’area genovese.

Non saranno ammessi alla procedura di valutazione progetti presentati da soggetti che, nell’edizione 2011 delle linee, hanno beneficiato di contributo di durata superiore ai 12 mesi.

Esulano dalle suddette linee i progetti di innovazione sociale Logos e NOMIS promossi direttamente dall’area Politiche Sociali della Compagnia di San Paolo.

 

Elementi di valutazione

 

Oltre a quanto previsto dai documenti programmatici della Compagnia, saranno considerati “fattori premianti”:

 

  • l’esperienza maturata da almeno due anni nella gestione di progetti a favore di detenuti e di ex detenuti
  • il documentato e motivato parere positivo delle Autorità Penitenziarie o dei Servizi Sociali interessati all’iniziativa
  • il carattere innovativo del progetto proposto
  • la dimensione dell’impatto del progetto, soprattutto in termini di persone coinvolte
  • la presenza di altre fonti di finanziamento
  • la prospettiva di sostenibilità economica di medio periodo
  • la valorizzazione di precedenti interventi finanziati dalla Compagnia anche in altri ambiti
  • la collaborazione con altri enti e soggetti e la previsione di costruzione di reti operative
  • il coinvolgimento di volontari portatori di esperienze e competenze specifiche
  • il coinvolgimento della comunità locale, incluso il sistema delle imprese
  • la comunicazione delle azioni svolte per darne miglior conto alla collettività
  • l’attenzione alle tematiche de giovani, della genitorialità, della condizione abitativa, del lavoro, anche con riferimento a detenuti stranieri.

Documenti scaricabili