Linee Guida Cinema Più

Condividi
Stampa
Invia

Scadenza il 30/04/2015 - esito

Le "Linee guida per l'ammodernamento e la rinconversione digitale di sale cinematografiche decentrate (Linee Guida Cinema più)" sono rivolte a sostenere il passaggio – da analogico a digitale – degli impianti di proiezioni di sale cinematografiche di enti no profit.

Nelle linee programmatiche per il 2014, la Compagnia di San Paolo ha confermato l’interesse a sostenere l’aggiornamento tecnologico dei luoghi di produzione e aggregazione culturale: è in questo perimetro che si inseriscono le Linee Guida Cinema Più, volte a sostenere l’ammodernamento e la riconversione digitale, resasi ormai necessaria, di sale cinematografiche di enti non profit dotate di sistemi di proiezione non più utilizzabili.

Dal 1 gennaio 2014  i distributori hanno sospeso l'utilizzo delle tradizionali pellicole a favore del più versatile supporto digitale. Scelta determinata da ragioni di necessità tecnica e opportunità economica, ma con un effetto dirompente per le sale cinematografiche, in particolare quelle più piccole e decentrate che, se non si attrezzate lo switch off con proiettori di ultima generazione, sono costrette a chiudere, depauperando ulteriormente l’offerta culturale dei territori più periferici.

Con questi interventi di natura tecnologica, la Compagnia intende quindi fare un investimento culturale: un primo passo, ma fondamentale, sia per evitarne la chiusura sia per favorire la riconversione di piccole sale cinematografiche, non profit e decentrate, in ambienti culturali polivalenti, in cui alla programmazione filmica si accompagni un più articolato ventaglio di proposte (concerti, produzioni teatrali, convegni in diretta), che sappiano far crescere la comunità, mantenendo l’identità di punti di aggregazione dei cittadini per un consumo e un’esperienza collettiva di cultura: appare ovvia la potenzialità e la versatilità di tali interventi nei confronti del “cultural divide” che affligge i territori decentrati o periferici, lontani dai centri cittadini ed esclusi dai circuiti culturali.

Per tutte le informazioni relative alle domande ammissibili, agli elementi di valutazione e alle modalità di presentazione della richiesta, scaricare il pdf allegato e i due .doc da compilare.

La scadenza per la presentazione di domanda di contributo a valere su queste Linee è fissata al 30 aprile 2015.