Linee Guida per la valorizzazione dei beni storico-artistici

Condividi
Stampa
Invia

Scadenza il 31/12/2015 - esito

Nelle linee programmatiche della Compagnia dedicate all’anno in corso si è affermata la volontà di favorire le attività legate a cultura e a turismo culturale, iniziative che favoriscano la crescita locale sia a livello socio-economico sia culturale di lunga durata. Si aggiunge che si intende garantire il sostegno della nostra fondazione a favore delle proposte di valorizzazione coerenti con le politiche culturali del territorio, il più possibile condivise dai soggetti istituzionali locali, e che un’attenzione tutta particolare – oltre a quella consueta dedicata agli attrattori culturali - verrà prestata alle iniziative volte a valorizzare i beni museali ed architettonici oggetto degli importanti programmi di tutela della Compagnia nel corso degli anni.

Si è quindi convenuto di mettere a punto le Linee guida per la valorizzazione dei beni storico-artistici, strumento semplice e dinamico mirato a favorire la crescita culturale e offrire opportunità di sviluppo economico locali.

Le Linee intendono riconoscere al volontariato culturale il ruolo di primo carburante dell’ideazione e dell’implementazione di azioni da concretizzare in Piemonte e Liguria, finalizzate a favorire l’accrescimento delle opportunità di accesso ai beni soprattutto da parte delle fasce di pubblico meno preparate. L’ottica è sempre quella di sistematizzare le risorse, i servizi e l’offerta del più ampio contesto culturale di riferimento. La Compagnia ancora una volta mira alla rinuncia dell’effimero per dialogare con gli sforzi di riordino delle politiche annunciati dalle amministrazioni pubbliche finalizzati a saldarsi con politiche di sviluppo turistico a forte caratterizzazione culturale, volano di domanda per il tessuto del territorio, verso una moderna attrattività culturale.