Centri di Ricerca

Condividi
Stampa
Invia

Fondazione Centro Studi sul Federalismo (CSF) già Consorzio costituito nel 2000 tra la Compagnia e le Università di Torino, Pavia e Milano, dal 2012 è Fondazione, con sede a Moncalieri, presso il Collegio Carlo Alberto. La Compagnia di San Paolo ne sostiene lo sviluppo in ottica di think tank e di attività policy-oriented, focalizzata su progetti relativi al federalismo infranazionale (federalismo fiscale, autonomie regionali), europeo (processo di integrazione europea, politica di sicurezza e difesa comune) e mondiale (assetto della governance internazionale, politica energetica e ambientale). 

Torino World Affairs Institute (TWAI) è un’associazione che promuove l’alta formazione e la ricerca in campo internazionale, con particolare riferimento alle macroaree “Attori Emergenti” – in cui spicca la specializzazione nei rapporti di Italia ed Europa con la Cina -  Violenza e Sicurezza e Politica Globale. Oltre che del supporto della Compagnia, Twai si avvale della collaborazione dell’Università di Torino, della Zhejiang University di Hangzhou e della business school ESCP Europe, nonché di altri enti istituzionali e di ricerca quali il Ministero degli Affari Esteri e il SIPRI.

Centro Studi Africani (CSA), associazione fondata da Regione Piemonte, Comune e Provincia di Torino, Università di Torino, ha lo scopo di stimolare e diffondere in Piemonte la conoscenza della storia, delle culture, delle lingue, delle arti e degli ecosistemi dell’Africa, di sviluppare lo studio delle realtà economiche, sociali e politiche africane. Le attività del Centro si rivolgono ai diversi attori del territorio piemontese quali università, reti imprenditoriali locali, camere di commercio e associazioni di categoria, consorzi e associazioni che operano nella cooperazione allo sviluppo.

Studi e Ricerche per il Mezzogiorno (SRM) è un’associazione istituita da Intesa Sanpaolo, Banco di Napoli, IMI Investimenti, Banca dell’Adriatico e Istituto Banco di Napoli Fondazione, è specializzata nelle ricerche relative alla normativa, alla finanza e alle iniziative di sviluppo locali nonché sui temi relativi al finanziamento e alla realizzazione di opere infrastrutturali necessarie per la valorizzazione europea e mediterranea del Mezzogiorno. Dal 2011,SRM ha inserito nel proprio piano strategico un’area studi sul Mediterraneo, nell’ambito della quale è realizzato con il sostegno della Compagnia un Osservatorio sulle Relazioni Economiche tra l’Italia e l’Area del Mediterraneo sotto il profilo del commercio, della finanza, delle infrastrutture energetiche, dei trasporti e della logistica.

European Council on Foreign Relations (ECFR) è un think tank con sede principale a Londra e uffici nazionali a Berlino, Bruxelles, Madrid, Parigi, Roma e Sofia, nato nel 2007 ad opera della Open Society Institute and Soros Foundations Network. Impegnato in attività di ricerca ed elaborazione di proposte di policy sui principali temi d’interesse riguardo l’Europa e lo sviluppo di una efficace e condivisa politica estera europea, dal 2010 ECFR realizza con il supporto di Compagnia lo “European Foreign Policy Scorecard”, strumento annuale necessario per misurare la performance dell’Ue quale attore globale, stimolando un dibattito pubblico nei media e tra i decision makers.

United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute (UNICRI) è un' Agenzia delle Nazioni Unite preposta a ricerca applicata, formazione specialistica e post-universitaria, cooperazione tecnica e diffusione delle informazioni sulla prevenzione del crimine. Le principali macro aree riguardano la governance della sicurezza, la prevenzione del terrorismo e dell’estremismo violento, la riduzione dei rischi associati ai materiali CRBN (chimici, biologici, radiologici e nucleari), la sicurezza durante grandi eventi e la sicurezza urbana, i crimini contro l’ambiente, lo sfruttamento illecito delle risorse naturali, i crimini informatici e la contraffazione.

United Nations System Staff College è un'Agenzia delle Nazioni Unite il cui obiettivo è promuovere l’apprendimento continuo dei funzionari ai vari livelli di carriera. I corsi di formazione organizzati dal College, che raccolgono in media 400 partecipanti l’anno, hanno per oggetto un’ampia varietà di temi: leadership, gestione della conoscenza, prevenzione dei conflitti, operazioni di mantenimento della pace, programmi di cooperazione allo sviluppo. Tali temi sono affrontati e discussi in gruppo, al fine di favorire un approccio comune in materia di gestione di conoscenze e competenze e una condivisione di prospettive ed esperienze.

Centro Internazionale di Formazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (CIF-OIL) è l’ente formativo del’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) che ha come missione quello di porre la formazione al servizio dello sviluppo economico e sociale, nel quadro delle norme internazionali sul lavoro e degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio fissati dall’ONU. Il Centro si occupa ogni anno di formare, a Torino o in field, circa 10.000 borsisti provenienti da oltre 190 Paesi. In crescita nell’ultimo decennio la collaborazione con gli enti locali, in particolare per programmi di specializzazione postlaurea realizzati in partnership con l’Università ed il Politecnico di Torino. Compagnia sostiene dal 2009 la Turin School of Development, che raccoglie tutti i Master realizzati presso il Campus torinese.

Hydroaid - Scuola Internazionale dell’Acqua per lo Sviluppo è una associazione che persegue finalità di assistenza nel campo della formazione e della ricerca per lo sviluppo di competenze (“capacity building”) nel settore della gestione e tutela delle risorse idriche. L’obiettivo dei programmi promossi è formare manager di paesi in via di sviluppo ed economie in transizione affinché siano in grado di dare un decisivo contributo alla modernizzazione dei sistemi idrici, indirizzando le strategie di sviluppo, gli investimenti e i metodi di gestione verso le forme più opportune e le realizzazioni più efficaci atte a migliorare la captazione, distribuzione e fruizione dell’acqua.

ITHACA, istituita con il Politecnico di Torino e l’agenzia delle Nazioni Unite World Food Programme, opera nel settore dei sistemi d’allerta precoci e di risposta alle emergenze derivanti da catastrofi naturali a favore delle popolazioni colpite. Le attività di ITHACA consistono nello sviluppo di metodologie e strumenti capaci di fornire risposte chiare e immediate sulla consistenza e localizzazione delle popolazioni colpite in caso di calamità naturali, allo scopo di comunicare in tempo reale al personale umanitario le informazioni e i dati acquisiti dai sistemi di allerta precoce e dalle tecnologie sviluppate dal Centro.