Timeline

Condividi
Stampa
Invia

1563, 25 gennaio: sette cittadini torinesi fondano la Compagnia di San Paolo con lo scopo di soccorrere i bisognosi e arginare l'espansione della riforma protestante

1579 La Compagnia riapre il Monte di Pietà cittadino, per sottrarre i ceti più deboli al flagello dell'usura.

1589 Fondazione della Casa del soccorso, per ospitare le fanciulle povere di "civile condizione".

1595 Costituzione dell'Ufficio Pio, dedicato all'attività assistenziale.

1653 Il Monte di pietà assume la gestione del Monte della fede, il debito pubblico sabaudo.

1683 Fondazione della Casa del Deposito, per ospitare le donne desiderose di abbandonare situazioni di "disonestà".

Metà Settecento. La Compagnia è all'apice dello sviluppo e opera assiduamente nel sociale, attraverso i propri istituti. 

1802 Durante il governo repubblicano francese, la Compagnia viene soppressa e sostituita da "comitati di beneficenza". In questi, tuttavia, proseguono a operare alcuni "ufficiali paolini" che ne consentono la continuità.

1804 I francesi riaprono Monte di pietà, riorganizzato sul modello - più marcatamente bancario - del Monte di Parigi.

1814 Con la Restaurazione la Compagnia viene reintegrata nelle sue funzioni e assume anche la gestione del servizio sanitario per i poveri della città di Torino (fino al 1851).

1853 Vittorio Emanuele II, re di Sardegna, restringe le attività della Compagnia alle sole pratiche religiose e affida il patrimonio e l'amministrazione delle attività assistenziali e creditizie a un nuovo ente di nomina pubblica, le Opere Pie di San Paolo di Torino. 

1867 Assunzione dell'esercizio del Credito fondiario.

1883 Le case del Soccorso e del Deposito, da tempo unificate e trasformate in istituto educativo, assumono la denominazione di Educatorio Duchessa Isabella.

1907 Il San Paolo partecipa, con un'ingente donazione, alla costituzione del capitale iniziale dell'Istituto Case Popolari.

1925 - 1935 L'Istituto contribuisce alla costruzione dell'Ospedale Molinette.

1931 Con l'assorbimento dei depositi della Banca Agricola Italiana il San Paolo espande in Piemonte e Liguria.

1932 Il Governo conferisce all'Istituto di San Paolo di Torino. Credito e beneficenza lo statuto di istituto di credito di diritto pubblico.

1950 Cambia la denominazione in Istituto Bancario San Paolo di Torino.

1950-1990 Espansione nazionale e internazionale del San Paolo.

1991 Con la legge Amato-Carli la banca assume la forma giuridica di società per azioni e viene costituita la fondazione Compagnia di San Paolo.