Interventi principali Torino Italia Mondo
Italia

Fondazione Museo della Ceramica Vecchia di Mondovì

Piazza Maggiore, 1, 12084 Mondovì Cuneo
Condividi
Stampa
Invia

Palazzo Fauzone dei Conti di Germagnano è un palazzo di origine medievale, eretto intorno al VII secolo dalla ricca e nobile famiglia Fauzone o Faussone. Il palazzo ha ospitato il monastero delle Monache Cappuccine di clausura, è stato sede della sottoprefettura e attualmente ospita il Museo della Ceramica Vecchia di Mondovì. Il percorso museale si snoda lungo i quattro piani dell’antico edificio: al piano terra sono collocati oltre alla gipsoteca comunale i servizi al pubblico (book-shop e caffè letterario), al primo piano si trovano – accanto alla sala multimediale e alla sala conferenze - le sale espositive dedicate alla ceramica di Mondovì dagli albori alla produzione “Vecchia Mondovì”; al secondo piano, accanto a un’altra sala multimediale e ai depositi aperti al pubblico, prosegue la visita, incentrata sui luoghi e la gente della ceramica nonché sulla distribuzione delle fabbriche sul territorio. All’ultimo piano si trovano invece – oltre a una sala riunioni, alla biblioteca e un piccolo ufficio comunale -  gli spazi che la Fondazione ha dedicato alle esposizioni temporanee. L’intervento di recupero dell’edificio e di  allestimento del Museo rientrava nell’Accordo Quadro sui Beni Culturali sottoscritto tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Regione Piemonte nel 2001, a cui la Compagnia ha aderito con un Protocollo specifico. La nostra Fondazione ne sostiene il progetto sin dal 1999, contribuendo fattivamente anche alla valorizzazione del Museo.
La Compagnia di San Paolo è intervenuta a favore del recupero e della musealizzazione del palazzo nonché della sua valorizzazione con circa € 1,3 milioni.

Area operativa: Arte, attività e beni culturali

Contributo erogato:

1.300.000 euro

Interventi principali Torino Italia Mondo