Interventi principali Torino Italia Mondo
Torino

Castello di Adelaide

Via al Castello, Susa
Condividi
Stampa
Invia

Il Castello di Susa, noto come Castello di Adelaide, è in realtà il risultato della sovrapposizione, e spesso ricostruzione, di edifici militari e civili, in un luogo che da più di due millenni rappresenta un punto di riferimento civile per la cittadinanza segusina. L’attuale configurazione si attesta tra la fine del X secolo e l’inizio del XI e si collega al matrimonio di Adelaide con Oddone, figlio di Umberto Biancamano, capostipite dei Savoia. È dal 2007 al 2010 che il maniero è oggetto di un completo recupero, sia da un punto di vista strutturale sia impiantistico, che ne ha previsto l’adeguamento degli ambienti ad una destinazione d’uso museale e di centro di ricerca. A completamento è stata inoltre prevista la riqualificazione dell’ambito urbano di pertinenza del castello e del sito archeologico collegato. L’intervento è stato inserito nel 2004 tra le iniziative a cui afferisce il Protocollo d’Intesa che ha permesso alla Compagnia di aderire dal 2002 all’Accordo Quadro in materia di Beni Culturali sottoscritto tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Regione Piemonte, essendo afferente al più complesso programma di riqualificazione e valorizzazione delle fortificazioni e dei castelli presenti in Piemonte e in particolare nella valle di Susa.

La Compagnia di San Paolo è intervenuta a favore del recupero e della valorizzazione del Castello e dell'ambito urbano ad esso collegato, per un impegno complessivo di € 2,5 milioni.

Area operativa: Arte, attività e beni culturali

Contributo erogato:

2.500.000 euro

Interventi principali Torino Italia Mondo
Filtra per area: