37°Torino Film Festival

15/11/2019
Condividi
Stampa
Invia
37°Torino Film Festival

Torino Film Festival torna dal 22 novembre al 30 novembre sotto la direzione di Emanuela Martini.

Inaugura il 22 novembre la 37ᵃ edizione del Torino Film Festival, il festival sotto la direzione di Emanuela Martini, è come sempre sostenuto dalla Compagnia di San Paolo.

In cartellone, fino al 30° novembre, nei cinema Classico, Reposi e Massimo è prevista la proiezione di 149 lungometraggi, 11 mediometraggi e 31 cortometraggi, di questi 44 lungometraggi saranno opere prime e seconde, come da tradizione del festival.

Torino 37, la più importante sezione competitiva del festival propone 15 film inediti in Italia. I paesi rappresentati sono: Argentina, Canada, Cile, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Islanda, Italia, Qatar, Repubblica Ceca, Russia, Singapore, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Taiwan, Tunisia. Per l'Italia sono in gara Il grande passo di Antonio Padovan e Now is everything di Riccardo Spinotti e Valentina De Amicis.

Incentrata sul cinema “giovane”, la selezione dei film in concorso si rivolge alla ricerca e alla scoperta di talenti innovativi, che esprimono le migliori tendenze del cinema indipendente.

Ad aprire il TFF37 è Jojo Rabbit di Taika Waititi, satira spiazzante del nazismo e dei suoi miti, a chiuderlo il thriller Knives Out di Rian Johnson che vede Daniel Craig nei panni di un investigatore impegnato nella risoluzione del caso dell'omicidio di un ricco e famoso scrittore di gialli.

Il Gran Premio Torino andrà a Barbara Steele, regina dell'horror grazie a La maschera del demonio con la regia di Mario Bava (Italia, 1960). E proprio all'horror è dedicata l'intera sezione del festival Si può fare! con film dal 1919 al 1969.

Per maggiori informazioni:

www.torinofilmfest.org